Consigli Alfasystem

Le regole d'oro

per una mungitura sana, sicura e proficua.

 

La corretta gestione delle fasi della mungitura è molto importante dal punto di vista dell’igiene e della produttività.

I vantaggi:
- migliore qualità e quantità del latte
- migliore salute del bestiame
- nessuna perdita di tempo:

 

1) Controllare il sistema di mungitura
Come prima cosa selezionare il livello di vuoto ed il sistema di pulsazione appropriato per l'allevamento ed installarlo secondo le specifiche DeLaval. Successivamente controllare sempre il livello di vuoto all'inizio di ciascuna mungitura.
 
2) Ordine di mungitura
Indipendentemente dal sistema di stabulazione e dalle dimensioni della mandria, mungere per prime le giovenche primipare, poi le vacche fresche e quindi il resto della mandria. Le vacche malate per ultime, poi lavare e sanitizzare tutto il sistema di mungitura.
 
3) Controllare lo stato della mammella ed individuare eventuali problemi
Controllare se le mammelle sembrano normali. Non dovrebbero essere dure, calde, ingrandite o rosse. Presenza di mastite?
 
4) Lavare e asciugare i capezzoli
Una vacca sporca è più esposta a contaminazione.
L’azione meccanica rimuove la maggior parte della sporcizia.
L’azione chimica aiuta a rimuovere la terra e a mantenere una buona igiene sulle mani del mungitore.
 
5) Separare i primi getti e controllare il latte
La separazione dei primi getti porta ad una riduzione significativa del rischio di contaminazione batterica.
Controllare se il latte appare normale. Non devono essere presenti sangue, fiocchi, grumi, secrezioni d’acqua… .
Il latte potenzialmente contaminato va eliminato.
 
6) Preparare la vacca per la mungitura
Il tempo dedicato alla preparazione è ripagato da un flusso di latte migliore.
Una corretta stimolazione della mammella, per circa 20 secondi prima della mungitura, è molto importante per l’emissione del latte.
 
7) Usare una routine igienica per il mungitore, l'animale e la stalla
Il mungitore dovrebbe pulire le mani con una soluzione disinfettante (non solo con l'acqua) o meglio usare guanti e sciacquarli frequentemente con soluzione disinfettante: ciò diminuisce drasticamente la possibilità di contaminazione.
Una stalla pulita e curata riduce il pericolo di malattie.
 
8) Usare una routine comoda e facile
Usare un metodo comodo e semplice aiuta a concentrarsi sulla mungitura. Eseguire meno passaggi possibili evita errori e difficoltà.
Agire con metodi delicati salvaguarda la pelle del capezzolo e le mani del mungitore.
 
9) Evitare il rischio di residui nel latte
I batteri non eliminati dalla superficie del capezzolo prima dell’attacco del macchinario finiscono nel latte compromettendo la qualità del cibo e la salute dell'uomo.
Anche l'uso di prodotti chimici pericolosi per l'igiene della mammella e metodi rischiosi nella routine sono fonte di rischio per la qualità e sicurezza del latte.
 
10) Attaccare il gruppo di mungitura al momento giusto
Il gruppo di mungitura deve essere attaccato entro 60-90 secondi dalla procedura di preparazione dei capezzoli. Minimizzare l'ingresso di aria durante l'attacco del gruppo di mungitura. Sistemare il gruppo di mungitura in modo che sia correttamente bilanciato davanti, dietro ed ai lati senza attorcigliamenti.
 
11) Evitare la sovra-mungitura
La sovra-mungitura è considerata la prima causa di ipercheratosi dell'estremità del capezzolo. Quando la mammella è stata svuotata in modo soddisfacente, il gruppo di mungitura deve essere rimosso. Il momento esatto può essere determinato da un'osservazione diretta o, per sistemi con ACR, abilitando i sensori di flusso ad individuare il momento esatto e comandare la rimozione automatica del gruppo. Un sistema di mungitura con controllo di flusso fornisce un'indicazione visiva quando viene raggiunto il valore di basso flusso.
 
12) Assicurare una corretta rimozione del gruppo di mungitura
Quando la mungitura è stata completata, il vuoto al gruppo di mungitura può essere tolto manualmente o automaticamente. Assicurarsi che il vuoto sia tolto prima di rimuovere il gruppo non strizzare la mammella tirando verso il basso il gruppo di mungitura. Ciò permetterebbe all'aria di entrare attraverso l'imboccatura delle guaine favorendo nuovi casi di mastite.
 
13) Disinfettare i capezzoli dopo ogni mungitura
Dopo che il gruppo è stato rimosso, disinfettare ciascun capezzolo nel più breve tempo possibile mediante un sistema approvato ad immersione o mediante nebulizzazione. Questa è la procedura più efficace per prevenire la diffusione nella mandria di infezioni da patogeni contagiosi.
 
14) Pulire le attrezzature immediatamente dopo la mungitura
Pulire le superfici esterne del sistema di mungitura. Dopo ogni utilizzo, procedere con un risciacquo manuale o automatico e pulire tutti componenti del sistema utilizzando prodotti appropriati e alla temperatura corretta. Permettere al sistema un corretto drenaggio e asciugatura. Dove richiesto sanitizzare il sistema prima della mungitura successiva, utilizzando sanitizzanti approvati alla corretta diluizione.
 
15) Raffreddare correttamente il latte
Controllare le temperature di raffreddamento per assicurarsi che siano quelle corrette sia durante che dopo ciascuna mungitura. Un raffreddamento alle corrette temperature rallenta notevolmente od arresta la crescita della maggior parte dei batteri.